Per identificare gli indigenti che non possono accedere all’assicurazione sanitaria, i parametri utilizzati dallo stato ruandese e dalla Caritas sono i seguenti:

– Vedova.
– Orfano.
– Ragazzo capo famiglia.
– Ha un campo che misura meno di 1/4 di ettaro.
– Non possiede neanche una capra.
– Vive in una casa costruita dalla “comunità di base”.
– Vive grazie all’aiuto degli altri.
– Non ha la possibilità di farsi curare.
– Non ha di che sfamarsi.
– Non può pagare la scuola ai figli.
– Ha subito una stagione di scarsa o troppa pioggia.

L’identificazione dei beneficiari aventi le suddette caratteristiche è valutata e sancita, per alzata di mano, durante assemblee pubbliche delle “comunità di base” alla presenza di tutti i membri del villaggio, o della comunità di riferimento nelle situazioni più urbanizzate.

Per quanto riguarda la sanità di base, i servizi coperti dal piano sono:
Visite mediche al centro di sanità (pagando un ticket moderatore di 200 Franchi Rw, pari a circa 30 centesimi di dollaro).
Analisi di base (sangue, feci, etc.).
Medicine per la sanità di base (malaria, dissenteria, influenza…).

L’Assicurazione copre anche il 90% delle visite specialistiche nelle strutture pubbliche e il trasporto in ambulanza lasciando a carico dell’assicurato il 10% del costo della prestazione.